Visualizzazione post con etichetta BLOGGING. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta BLOGGING. Mostra tutti i post

COME INCREMENTARE LE PERSONE RAGGIUNTE SU OGNI SOCIAL

incrementare-persone-raggiunte-facebook-instagram-pinterest-www.fashionsobsessions.it -trucchi per smm -  come diventare virali senza investire soldi


Quando si parla di social e persone raggiunte c'è sempre un grosso abisso, tra chi prova a vendervi qualcosa e chi prova ad insegnarvi le chiavi di successo.
Non sono quel tipo di persona e per questo voglio regalarvi alcune delle cose che ho imparato nei miei sei anni di avventura su ogni social.
Avventura che oggi mi ha permesso di essere una professionista del web.


Quando si cerca di far crescere una pagina sul web, che sia un profilo Instagram o una pagina aziendale su Facebook, si tende sempre a creare dei contenuti che possano attirare subito like e commenti "facili".
Nulla di più sbagliato ed illogico di questo, specie se siete agli inizi.
Frasi come: "Se questo video/foto/articolo/link ti è piaciuto, lascia un like alla nostra pagina", danno l'impressione che il vostro contenuto sia di valore 0 e che gli utenti vi stiano facendo un favore. Non è così, il più delle volte i contenuti sul web su cui focalizziamo la nostra attenzione, esattamente come questo articolo, sono delle risorse che abbiamo a lungo cercato.

CORPO E CONSAPEVOLEZZE

corpo e consapevolezze- www.fashionsobsessions.it - zairadurso - @zairadurso - zaira d'urso - fashionsobsessions - fashion blog- lifestyle blog


Una vita passata a sentirsi dire che non si è mai abbastanza.
A chi non è successo di non sentirsi a proprio agio a lavoro, a scuola, con gli amici?
A me tantissime volte. Vedete, ho passato una intera vita a sentirmi quella di troppo, a non essere a mio agio con quello che il mondo si aspettava da me.
Non è una delle cose più belle del mondo, specie se hai quindici anni ed il fidanzatino di turno ti impone di dimagrire.
Le imposizioni a me non sono MAI piaciute, ed ho sempre pensato che fosse quantomeno da persone fuori di capoccia imporre qualcosa a qualcuno.
Non ha senso voler imporre un qualcosa. Nemmeno per scherzo.

Gli anni passano e le cose sono cambiate.
Adesso ho ventidue anni, e ne ho fatta di strada.
Ho aperto questo spazio web senza nemmeno ricordare come si utilizzasse un computer, ho perso e preso e poi perso di nuovo dei chili; realizzato i miei sogni.
Ho fatto come una scheggia impazzita, su e giù per la bilancia, manco fossi una di quelle bellissime lancette da orologio guasto.
Mi sono pian piano concentrata su altri dettagli.

corpo e consapevolezze- www.fashionsobsessions.it - zairadurso - @zairadurso - zaira d'urso - fashionsobsessions - fashion blog- lifestyle blog

CORPO: TRA CONSAPEVOLEZZE E NUOVE SCOPERTE


Ed ho imparato ad avere maggiore consapevolezza del mio corpo e di quanto può essere bello ed armonico.
Con i miei rotolini di ciccia che strabordano dalle costole sporgenti (Si donne, li ho anche io, come moltissime altre donne su questo pianeta e non è un reato federale eh), le tette che a volte non trovano spazio tra le maglie ed il culo piatto ed alto.
Non credevo di poterlo scrivere sul web, dove tutto resta e non muta, ma è così.
Non sono la modella migliore del mondo, ho anche io i miei difetti, ed ho imparato ad accettarli, così come sono, senza se e senza ma.
Non tutte le donne nascono perfette e sempre pronte a spaccare il mondo a suon di bellezza, ma tutte possono sicuramente spiccare per intelletto.

In un mondo pieno di immagini che ci martellano con i corpi del millennio, con tante belle menate del caso e con una pelle sempre pulita, ho scelto di essere semplicemente Zaira.
Quella che mangia come se non avesse mai smesso di farlo, che da piccola voleva il piatto "pesante" e che da adulta si innamora di ogni cibo da strada.
La ragazzina grassa e l'adulta normopeso. La scelta è sempre e solo nostra.
Essere felici è una questione meramente spirituale, almeno così mi hanno insegnato, ed essere felici, realizzare i propri sogni e sentirsi a proprio agio col corpo che la natura ci ha donato, è una scelta liberissima.
Chissà, magari tra sei mesi questo blog diventerà quello di una ragazza super fissata con la dieta o tornerò a proporvi milioni di ricette ipercaloriche.
Questo non mi è dato saperlo, ma so già che qualsiasi cambiamento arriverà per me stessa e nella mia vita, sarà una mia libera scelta.

With love, Zaira

STAY TUNED WITH FASHION'S OBSESSIONS






LOST IN THE WEEKEND

www.fashionsobsessions.it , lost in the weekend, cesare cremonini, pinterest, come sopravvivere al weekend, canzoni, riflessioni umane, #fashionsobsessions, @zairadurso, fashion blog, lifestyle blog, blogger, italia

Weekend.
Succede di tutto in un solo weekend, ma non è sempre essenziale che sia un weekend.
Le cose più belle ed importanti della mia vita sono accadute di settimana, ad esempio.
Ci avete mai pensato a quante cose accadono di prima mattina?
Magari quelle mattine dove siete in pieno post sbornia dal weekend appena finito o quelle dove non vorreste nemmeno fare un passo per andare in cucina a prendere l'acqua da sputare a terra tre secondi dopo. Quelle mattine stanche, senza una soluzione, senza un motivo.
Quelle giornate che lo sai già, te lo senti dentro, ti puzzano subito di disastro.
Quelle mattine che te lo senti nelle ossa che ti stanno per portare solo merda, solo sensazioni e sentimenti.

www.fashionsobsessions.it , lost in the weekend, cesare cremonini, pinterest, come sopravvivere al weekend, canzoni, riflessioni umane, #fashionsobsessions, @zairadurso, fashion blog, lifestyle blog, blogger, italia



E magari ti svegli, ti metti a scrivere il solito elenco mentale di stronzate e buoni propositi che poi di buono non hanno assolutamente nulla.
Ma per convenzione, per abitudine, per esperienza, per senso del dovere e moralismo cinico, si dice sempre che è durante il weekend che si prendono le decisioni importanti.
Mi ci vuole un fine settimana per pensarci.
E' la frase che più ricordo dei film americani d'amore, quando uno dei due deve dire qualcosa di importante all'altro, quando deve lasciarlo.
Un fine settimana per pensare, per conoscerci, per essere qualcosa.
I weekend, quelli di riflessione in mezzo alle montagne o di estremo isolamento caotico in città, sono solo un placebo per la vita comune.
La vera riflessione si svolge durante quelle mattine in cui non si capisce assolutamente nulla, tra caos, stanchezza, stress e pesantezza.
La riflessione è il motore primo delle cose belle, ed anche di quelle brutte.

Ci vuole un filino di fegato per rendersi conto di cosa ci succede in quei momenti, perchè, e ve lo dice una che queste cose le affronta spesso, non si capisce perfettamente chi si è, cosa si vuole, cosa si fa nella vita, come ci si deve comportare.
In quelle mattine di freddo o maggese interiore in cui si vorrebbe spaccare il mondo, dove un formicolio strano e maldestro pervade il corpo ed ogni suo lombo.
Ecco, tutto parte dalla mattina.
Crediamo che si cominci dalla sera, dalla fine delle emozioni e dalle notti insonni, ma è sempre dalle mattine che si comincia a rassettare i pensieri e le sensazioni acerbe.
Mattine spente eppure vive come fiammelle in un bosco. Mattine allegre. Mattine solitarie, confuse, piene di bruma; mattine.
Ed i buoni propositi, magicamente scompaiono.

www.fashionsobsessions.it , lost in the weekend, cesare cremonini, pinterest, come sopravvivere al weekend, canzoni, riflessioni umane, #fashionsobsessions, @zairadurso, fashion blog, lifestyle blog, blogger, italia


Come granelli di porporina sotto il peso della colla che si usava nei lavoretti all'asilo, quello che deve volare via, sfugge con la gravità. L'essenziale, l'utile, il vero, il reale, resta.
Resta imprigionato, attaccato, saldamente ancorato al castello di certezze, paure e pressioni che ci siamo costruiti negli anni.
Ed anche una mattina che ci fa pensare di essere degli esseri umani persi nel weekend caotico di alcol e vizi proibiti, è un foglio a cui attaccare il nostro glitter preferito.
Quello bello e buono della vita, della felicità, delle nuove esperienze.


With love, Zaira



STAY TUNED WITH FASHION'S OBSESSIONS




QUANTA VERITÀ C'E' DIETRO ALLE FOTO SU INSTAGRAM?

www.fashionsobsessions.it , zairadurso, influencer, verità dietro alle foto sui social, come si vive da influencer, instagram tips photo, come funziona il mestiere di creator, fashionsobsessions, @zairadurso, pinterest, social media manager


Da quando ho aperto il mio profilo Instagram riecheggia la stessa domanda nei miei Direct: Fai sempre le foto e dopo le posti?
E' una gran bella domanda e necessita di una spiegazione quantomeno consona e degna.
La professione di Influencer o blogger che sia è materia complessa e complicata e non sempre esistono le risposte giuste a tali argomenti.
Come prima essenziale cosa, và ricordato che in quanto professione non è sempre tutto immediato.


www.fashionsobsessions.it , zairadurso, influencer, verità dietro alle foto sui social, come si vive da influencer, instagram tips photo, come funziona il mestiere di creator, fashionsobsessions, @zairadurso, pinterest, social media manager

PROFESSIONE INFLUENCER: SCATTI E POST PRODUZIONE


Personalmente scatto in sequenza.
Lo so, molti di voi adesso diranno che sono una persona falsa ed ipocrita, ma non è facile conciliare un lavoro da illustratrice, la professione di blogger e l'impegno da studentessa.
Scattare in sequenza, sfruttando un giorno dove sono più libera è l'unica soluzione
Creare un feed omogeneo è davvero importantissimo per chi, come me, lavora con i social e crea contenuti di qualità  ( Si spera!).
Per ottenere i risultati cromatici che vedete sul mio profilo e su quelli delle mie colleghe, è necessario un lavoro certosino di organizzazione e programmazione dei singoli post.
Nulla di improvvisato e nessuno scatto senza una logica di fondo.

Ogni foto viene scattata sempre allo stesso orario e con condizioni di luce simile alla precedente. 
Questo per garantire in fase di editing maggiore omogeneità tra gli scatti.
Altro fattore importante ed essenziale è la scelta dei capi indossati.
Nel mio caso, utilizzando un Teal and Orange che ho opportunamente modificato per renderlo più personale, la scelta ricade sempre su toni neutri che risaltano così l'arancio dei miei capelli e di capi complementari blu ed azzurri.
Questi colori infatti, una volta applicato il preset con Lightroom, vengono maggiormente esaltati, dando alla foto un appeal quanto più interessante possibile.

www.fashionsobsessions.it , zairadurso, influencer, verità dietro alle foto sui social, come si vive da influencer, instagram tips photo, come funziona il mestiere di creator, fashionsobsessions, @zairadurso, pinterest, social media manager


INSTAGRAM: QUANTO C'E' DI VERO NELLE FOTO POSTATE?


Un profilo Instagram o Facebook che viene utilizzato per fini lavorativi non sarà quindi trascurato e con foto che per colori, cozzano tra loro. 
Ogni dettaglio viene curato, e per fare ciò, il tempo e lo studio di luci, pose ed accessori risultano quantomai essenziale. Specie se si tratta di una campagna social, dove ci sono delle direttive da seguire per la creazione di contenuti multimediali.
Discorso analogo è da applicare ai contenuti su Stories ed IGTV.
Essi infatti vengono editati con svariate app, dalle più comuni come Unfold a programmi di editing più complessi come Adobe Premier.
Tutto per ottenere dei prodotti finali di qualità, interessanti e performanti.
Prodotti che possano piacere al pubblico e che riscontrino il gusto delle aziende che decidono di investire soldi, tempo ed energie nel nostro lavoro.

www.fashionsobsessions.it , zairadurso, influencer, verità dietro alle foto sui social, come si vive da influencer, instagram tips photo, come funziona il mestiere di creator, fashionsobsessions, @zairadurso, pinterest, social media manager


Non dimentichiamoci che tutto questo, se fatto con passione, cura e dedizione, è un lavoro a tutti gli effetti, con le conseguenti retribuzioni.
Ed il lavoro deve essere sempre fedele alle aspettative del pubblico che ci segue e delle aziende.
Ma questo non implica una mancanza di verità nei contenuti postati.
E' più un lavoro che viene svolto dietro le quinte, qualcosa che il followers non dovrebbe nemmeno percepire e che serve altresì a garantire una longevità al profilo stesso.

Curare gli elementi, rendere il profilo omogeneo, proporre sempre contenuti di qualità e con un livello di base quanto più possibile simile, richiede organizzazione.
Quindi no, non tutte le foto sono postate nell'immediato, di media passano almeno trenta minuti dallo scatto, ma tutto quello che realizzo ( Parlo in linea personale) è quantomai vero, sentito, studiato e profondamente amato.
Perchè un lavoro di progettazione e studio delle luci, delle pose e degli oggetti di decoro, nella maggioranza dei casi, serve a dare, produrre ed ottenere contenuti comunicativi ed espressivi.

With love, Zaira


STAY TUNED WITH FASHION'S OBSESSIONS


LA CRISI DEL QUARTO ANNO E COME USCIRNE

www.fashionsobsessions.it @zairadurso , zairadurso , zaira d'urso , zairadurso_ , blogging, corso di blogging per principianti, come affrontare la crisi da scrittura, come gestire al meglio un blog, come tornare a scrivere con passione


Gestire un blog per moltissimo tempo è forse una di quelle cose che non credevo assolutamente possibili nella mia vita. Vuoi perchè sono passati anni da quando la bambina che ha aperto questo spazio web è cresciuta, vuoi perchè la vita cambia e cambiano pure gli impegni.
E' come quando si ha un fidanzato per tantissimo tempo.
Lo si vede ogni giorno, lo si ama in maniera forte, folle, viscerale, ma poi?
Poi ci si annoia della quotidianità, e si ha bisogno di una pausa forte, netta, decisa.
Questo è quello che è successo a me in questi mesi, ma per fortuna ne sono uscita.

Succede sempre che all'improvviso, si perda la voglia di scrivere, di raccontare, di dire, fare e disfare.
Uno dei disastri della vita di un creativo è che ci vuole davvero poco per avere delle idee, ed ancora meno per poter distruggere tutto.
Spesso ci si dimentica perchè mai abbiamo iniziato una simile avventura, perchè abbiamo deciso di scrivere, disegnare, raccontare, fare rete, studiare.
Qualsiasi cosa creativa voi stiate facendo nella vostra vita, se ci si dimentica la ragione primordiale per cui nasce, muore. Irrimediabilmente.
La creatività ha bisogno di essere costantemente alimentata e supportata, pena, l'autodistruzione.

www.fashionsobsessions.it @zairadurso , zairadurso , zaira d'urso , zairadurso_ , blogging, corso di blogging per principianti, come affrontare la crisi da scrittura, come gestire al meglio un blog, come tornare a scrivere con passione

LA CRISI DEL QUARTO ANNO: ESISTE, MA SI PUÒ' AFFRONTARE


Volevo chiudere tutto, ridurre il blog ad un qualcosa senza dominio, senza anima, senza cuore, da poter leggere quando mi andava, solo io.
Questo perchè avevo dimenticato le ragioni per cui avevo iniziato.
Non i soldi, non le visualizzazioni, non il senso di onnipotenza che si può provare nel diventare virali, nell'essere qualcuno, nel prendere parte agli eventi mondani, nell'essere qualcosa di bello, conosciuto, concreto. Nulla di tutto questo contava davvero per me agli inizi.
Avevo bisogno di scrivere, di raccontare, di dire ad una o cento o mille persone, che cosa avessi in mente. Avevo voglia di mostrare al mondo come abbinare capi assolutamente improbabili fra loro.
Avevo dimenticato che prima di essere una blogger di discreto successo, ero Zaira.
E che scrivere era, è stata e sarà sempre la mia passione più grande.

Arrivare a questa consapevolezza ha richiesto del tempo e delle energie indicibili.
Perchè mettersi in discussione lo richiede sempre. Ma non abbiate paura.
Sedetevi, prendete un foglio ed una penna e cominciate a scrivere su di esso tutte le ragioni che davvero ritenete importanti per voi, per il percorso intrapreso.
Radunate l'insieme di piccole e grandi cose che vi fanno sentire davvero qualcuno, che vi motivano ad andare oltre. Ad essere felici.
La vita, lo dico sempre, è fatta di scelte e di rinunce.
Se qualcosa non vi rende più felice, semplicemente, è finita, esaurita, spenta.
Come canta Guccini, certe crisi son soltanto, segno di qualcosa che sta urlando per uscire.
Ascoltate le vostre crisi, perchè hanno sempre la risposta giusta.


With love, Zaira

STAY TUNED WITH FASHION'S OBSESSIONS

LA PERFEZIONE UCCIDE LA COMUNICAZIONE, PERCHE' ?


la perfezione uccide la comunicazione perchè?, www.fashionsobsessions.com,blogging, manuale errori da non commettere quando si inizia a lavorare sul web,cosa non fare per sentirsi meglio, come raggiungere gli obiettivi social, come si lavora sui social per guadagnare, zairadurso, @zairadurso, facebook, come ottimizzare al massimo facebook per creare un business


Una delle prime cose da non fare assolutamente quando si decide di aprire un blog o più in generale di lavorare sui social, è comparare i propri risultati con quelli altrui.
Perchè vi parlo di tutto ciò?
La storia nasce qualche giorno addietro, quando uno dei clienti che seguo, ha cominciato a lamentarsi dei risultati troppo bassi rispetto alle aspettative.
C'è però da dire che ha paragonato il suo profilo social, nato da tre giorni a quello di un personaggio come Kim Kardashian. E Kim è una queen social, non regge nemmeno il confronto.
Noto che in molti, moltissimi, siano convinti che fare un lavoro di comunicazione sui social sia una gara a chi vince il primo premio, a chi ha i numeri più grossi. 
Ma avete mai pensato a quanti danni vi fate da soli?


la perfezione uccide la comunicazione perchè?, www.fashionsobsessions.com,blogging, manuale errori da non commettere quando si inizia a lavorare sul web,cosa non fare per sentirsi meglio, come raggiungere gli obiettivi social, come si lavora sui social per guadagnare, zairadurso, @zairadurso, facebook, come ottimizzare al massimo facebook per creare un business

PERCHÉ' MAI NON POSSO AMBIRE AGLI STESSI RISULTATI DEL COLLEGA X?

Andate piano, senza sforzi, che la tensione emotiva non serve assolutamente a nessuno, nemmeno a voi. Nemmeno per errore.
Cercare di realizzare dei contenuti di qualità, partendo spesso dal nulla cosmico è una vera sfida per qualsiasi essere umano, immaginiamoci per chi ha solo cominciato a programmare e progettare qualcosa sul web.
E' come pretendere che un bambino di tre giorni, faccia le stesse piroette di Juri Chechi agli anelli.
Vedete, è semplicissimo creare qualcosa di fruibile per un pubblico Facebook se abbiamo passato gran parte della vita su quel social, e ci può anche stare il confronto numerico con una persona che consideriamo la nostra diretta rivale.
Conosciamo il social e le sue funzionalità, sappiamo destreggiarci un minimo su ogni versante di quella piattaforma e a volte riusciamo pure ad avere dei risultati inaspettati.
Programmare una campagna a lungo termine richiede  tempo, conoscenze della nicchia e degli utenti.
Va benissimo l'ambizione, dandole però i giusti tempi e spazi.
Ma non funziona l'esasperazione. Prima o poi vi beccate una rimozione dagli amici se i contenuti non sono adatti al target.

la perfezione uccide la comunicazione perchè?, www.fashionsobsessions.com,blogging, manuale errori da non commettere quando si inizia a lavorare sul web,cosa non fare per sentirsi meglio, come raggiungere gli obiettivi social, come si lavora sui social per guadagnare, zairadurso, @zairadurso, facebook, come ottimizzare al massimo facebook per creare un business

POSSO ESSERE UN VIP SUI SOCIAL ANCHE SENZA ESSERE NECESSARIAMENTE PERFETTO E SEMPRE IN FORMA? 

Allo stesso modo sperimentare è una regola di civile convivenza, ma cercare ad ogni costo la perfezione, il post con la foto dell'anno, la didascalia perfetta che richiami mille link ed argomenti esterni senza essere ridondante e pure il ritorno economico è una follia.
Volete davvero perdere la gioia di scrivere, di raccontare e di raccontarvi, di esprimere concetti e far conoscere la vostra realtà?
Confesso d'aver agito così in passato, rimuovendo intere pagine di questo blog al solo scopo d'avere la migliore delle visibilità web possibili. Ma non serve, non ci serve e non ne abbiamo assolutamente bisogno.
Il limite sottile ed invalicabile fra comunicazione e perfezione è impercettibile.
E' quel grammo di sale che cambia il sapore di una minestra, rendendola perfetta o semplicemente troppo salata ed indigesta.
Siate voi stessi, raccontatevi e dite tutto quello che vi passa per la testa, sia che siate blogger o semplici amanti della vita social, e perchè no, anche di quella reale, ma non lasciatevi fregare dalla perfezione. 
Del resto, come dice una mia carissima amica e modella per GQ, noi fighe da social siamo al 90% Photoshop!

With love, Zaira

STAY TUNED WITH FASHION'S OBSESSIONS

5 ERRORI DA NON COMMETTERE SUI SOCIAL MEDIA

5 errori da non commettere sui social media, fashion's obsessions, blogging, come essere abili ed agili sui social media, come ottimizzare la permanenza su Facebook, come sfruttare al massimo Instagram, come realizzare dei contenuti efficaci per ogni social media, zaira d'urso, @zairadurso


Vivere nell'epoca del digitale, in questo pazzo pazzo calderone di emozioni ed emoji, ci ha nel tempo fatti sentire tutti Social Media Manager, spesso senza esperienza.
Tutti credono di poter realizzare dei contenuti efficaci ed effettivamente indicizzati per qualsiasi social, senza però rendersi conto che tutto, anche una virgola fuori posto, comporta la mancata riuscita della sponsorizzazione.
Ma quali sono i cinque errori più comuni che un utente medio, che sia blogger, musicista, attore, artista o comune utente commette stando sui social media?
Scopriamolo insieme.

POSTARE SOLO I PROPRI CONTENUTI.
Uno dei primi errori che si possono commettere quando si tratta di social media e strategie varie è certamente quello di postare e dare priorità solo ai contenuti creati da noi stessi e nulla più.
Se si vuole creare una fanbase valida e solida, offrire diversità e maggiori punti di confronto è il primo passo da compiere se si vuole crescere in maniera organica.
Equivale ad una continua, incessante ed infruttuosa lode delle proprie capacità e qualità. E lo sappiamo tutti: alle lunghe ci si annoia di certi narcisi e si preferisce semplicemente non seguirne più le azioni.

POSTARE E RIPOSTARE LO STESSO CONTENUTO SU TUTTE LE PIATTAFORME.
Dando per scontato che ogni utente possa essere interessato a qualche aspetto del nostro lavoro e quindi non interessato alla totalità degli argomenti che abbiamo da trattare, postare e ripostare su diversi social media gli stessi contenuti, non farà altro che annoiare chi ci segue, diminuendo in breve tempo l'interesse per tutto quello che abbiamo potenzialmente da dire.
Occhio alle condivisioni da social a social, le regole non sono le stesse, e dovrete farci attenzione.
Ad esempio, quando si fa un repost da Instagram, dovrete ricordare di rimuovere tutti i tag che non hanno una funzione su Facebook ed apportare le dovute modifiche, ove necessarie, alla didascalia.


5 errori da non commettere sui social media, fashion's obsessions, blogging, come essere abili ed agili sui social media, come ottimizzare la permanenza su Facebook, come sfruttare al massimo Instagram, come realizzare dei contenuti efficaci per ogni social media, zaira d'urso, @zairadurso


CONCENTRARSI SULLA QUANTITÀ E NON SULLA QUALITÀ.
Altro errore che mi fa spesso sorridere è quello di certi clienti convinti di dover necessariamente postare cinquanta contenuti a settimana, così da raggiungere meglio il pubblico.
Grosso, grossissimo errore in realtà.
La qualità è l'unica cosa che ci salva, la vera risorsa per chiunque voglia utilizzare i social in maniera seria, proficua e senza inutili ripetizioni.
La qualità, conta. Sempre.

NON POTENZIARE I GIUSTI POST.
Ok, abbiamo realizzato un contenuto meraviglioso, indicizzato in ottica SEO, scritto benissimo ed abbiamo applicato la giusta strategia di condivisione su tutti i social.
Adesso postiamo tutto e poi?
E poi scappiamo e lasciamo andare tutto quello che a fatica abbiamo realizzato senza potenziare la visibilità del post. Nulla di più errato.
Se vogliamo realizzare dei contenuti davvero efficaci, la condivisione e la sponsorizzazione, possono essere la marcia in più.

NON RISPONDERE ALLE DOMANDE CHE SI RICEVONO SULLE DIVERSE PIATTAFORME.
Questo è l'errore che personalmente ritengo davvero imperdonabile.
Non rispondere alle domande o ai complimenti che si ricevono per il lavoro svolto su qualsiasi social è come non stringere la mano durante il segno della pace, a messa, al proprio vicino di posto.
Spesso tendiamo a dimenticare che gli altri impiegano e scelgono di spendere il proprio tempo e le proprie energie per ascoltare quello che abbiamo da dire e per dare la propria opinione su una tematica che magari li ha colpiti.
Non rispondere ai commenti è un sintomo di stupidità, oltre che di maleducazione.
Inoltre, si perde la possibilità di raggiungere un pubblico più vasto, interagire con chi segue quello che facciamo sui social e si vanifica tutto quello che si è detto sopra.
E', semplicemente, la cosa più stupida che si possa mai fare.

With love, Zaira


STAY TUNED WITH FASHION'S OBSESSIONS


5 SEGRETI PER ESSERE PRODUTTIVI LAVORANDO DA CASA


5 segreti per essere produttivi lavorando da casa, cinque modi per essere un nomade digitale produttivo, come smettere di procrastinare lavorando da casa, fashionsobsessions.com @zairadurso #fashionsobsessions

Chi si approccia a questo mondo, spesso non immagina quanto sia complicato mantenere la calma e la concentrazione.
Il mestiere del nomade digitale è quanto di più complesso, contorto e complicato possa esistere.
Se si vive in ambienti con altre persone, esse non capiranno quanto per noi contino calma e relax, o in alcuni casi, il totale isolamento.
Ad esempio, per mia madre io sto sempre al pc a giocare a carte o a scrivere cose, quindi, anche se sto finendo un progetto dove mi serve la massima concentrazione, per lei devo ascoltare le sue storielle.
No mamma, sto lavorando. Abbi pietà!
Quando si lavora da casa, si tende spesso a lasciarsi trascinare dagli eventi.
Io stessa ho enormi difficoltà a mantenere la concentrazione quando si tratta di lavoro, perchè perdo le mie ore in azioni che sembrano apportare un beneficio, ma che nel concreto, rubano tempo ed energie a quello che dovrei fare durante la giornata.

Attenzione, amo alla follia il mio status da privilegiata che può permettersi talvolta il lusso di lavorare in pigiama, con un impacco fra i capelli ed una maschera viso, sorseggiando amabilmente una tazza di tè, e senza un capo a togliermi il fiato, ma essere produttivi lavorando da casa, è una vera impresa titanica.

5 COSE CHE AVREI VOLUTO CONOSCERE PRIMA DI APRIRE IL BLOG

blogging come fare impresa con un blog cinque cose che avrei voluto conoscere prima di aprire un blog regole da seguire per avere un blog di successo come realizzare dei contenuti interessanti per un blog www.fashionsobsessions.com @zairadurso zaira d'urso


Sono passati ormai quattro anni da quando ho aperto questo blog, eppure sembra ieri che cominciavo a scrivere i primi blogpost dal mio vecchio pc fisso.
Analogamente a moltissimi colleghi, avevo prima aperto un blog di prova, dove sperimentare ed esercitarmi al fine di ottenere dei risultati tangibili a lungo termine.
Questo blog lo uso ancora, spesso per programmare la nuova grafica, ma questa è altra storia.
Quando Fashion's Obsessions.com è nato, non avevo idea di dove sarei andata a parare, non conoscevo moltissime cose e sicuramente, non ero certa di farcela.
Aprire un blog è una di quelle operazioni semplici ed immediate, bastano circa 40 minuti ed anche le persone più digiune in materia, riescono a realizzare un prodotto dignitoso e pieno di plug-in interessanti. Io stessa non ho impiegato tantissime ore per aprire il mio primo blog, adesso blog di prova.
Il problema è riuscire ad emergere, a farsi conoscere ed imparare a cavarsela. Bisogna sapere almeno cinque cose prima di aprire un blog ed imparare sempre da chi ha più esperienza di noi in materia.

COME FACCIO A DIVENTARE INFLUENCER?

come diventare influencer- tutti i segreti per fare delle proprie passioni il lavoro dei sogni- come si diventa influencer- fashionsobsessions.com- instagram- come guadagnare con instagram- zairadurso


Da quando ho aperto il blog, una delle domande che mi viene fatta più spesso è come sia possibile che un blog o in generale un sito web o un profilo Instagram sia monetizzabile.
C'è chi mi da ancora della matta a voler vivere di scrittura e di passioni ad essa connesse quali musica, moda e lifestyle.
Moltissimi altri passano le loro giornate a chiedersi come faccia una ragazza a 21 anni a collaborare con brand di livello, metter da parte soldi ed esser felice.

Instagram è parte di questo circo, ed è, senza mezzi termini, il mio social preferito, dove spesso racconto stralci di vita, esperienze e piccoli dettagli della mia vita privata (Se sbirciate le mie Stories, saprete che ho una migliore amica matta ed amici che fanno cose fighissime).
Instagram, inutile nasconderselo, mi offre spesso la possibilità di avere contatti con persone bellissime, enti di promozione turistica, artisti e brand.
Grazie ad Instagram, ogni mese ho una serie di entrate fisse, ma questo non significa che io riesca a mentire su quel social, anzi, spesso vi dico pure troppo!

come diventare influencer- tutti i segreti per fare delle proprie passioni il lavoro dei sogni- come si diventa influencer- fashionsobsessions.com- instagram- come guadagnare con instagram- zairadurso

COME FACCIO A DIVENTARE INFLUENCER? CHE COSA HANNO GLI ALTRI IN PIU' DI ME?


Non mi sono mai sentita una ragazza capace di influenzare le idee del mercato o peggio, quella che consiglia le cose migliori per gli altri, visto che molto spesso ho bisogno di leggere e confrontarmi in prima persona con le persone che mi circondano.
Non riesco a comprare un nuovo abito o cambiare il colore dei miei capelli senza aver prima chiamato la mia migliore amica, inviato 35 messaggi ad ognuno dei miei amici ed infine, aver chiesto comunque il parere di mio zio.
Il blog è nato per gioco, in un periodo della mia vita in cui tutto era nero ed ero stata lasciata da quello che ritenevo il fidanzato della vita a 17 anni.
Ecco, se potessi tornare indietro, direi alla Zaira 17enne disperata, che poteva mettersi a scrivere sul web a 16 anni, pure prima del primo disagiato degno di nota.
Instagram è arrivato a 18 anni, quando ho preso il primo smartphone, tutto perchè una vecchia amica si divertiva a modificare le mie foto con i filtri di default del social.
Foto che ovviamente farebbero urlare di terrore chiunque, me compresa.
Ho iniziato a scrivere per passione, quando i miei compagni di liceo mi prendevano per il culo in classe e tutti i miei amici si scocciavano a scattarmi mille foto per questo blog.


Scrivevo senza conoscere cosa fosse il linguaggio SEO (Cosa che adesso invece ritengo essenziale) e di getto, senza far caso alla punteggiatura e a quello che volessi davvero comunicare.
Ci mettevo e ci metto ancora il cuore, stavolta controllando meglio quello che voglio dire, rileggendo e talvolta meditando sulla combinazione migliore di parole da adottare.
La cosa bella è che comunque vi sto simpatica e voi continuate a leggere le mie avventure senza grosse pretese. Ho imparato che da me non vi aspettate la ragazza sempre perfetta e dalle foto al limite dell'editoriale di moda, quanto piuttosto una cara amica con cui parlare e a cui confidare i segreti più profondi.
Negli anni vi siete appassionati a quello che scrivo, ai racconti sentimentali, alle mie gaffe e al mio modo spesso fuori dalle righe di dire esattamente quello che mi passa per la testa, quando e come mi piace.
Nessuna pretesa, tantissimi errori e mille disastri, come quella volta che ho scelto di cambiare il nome dominio al blog e l'ho cancellato per un mese, senza capire cosa diamine fosse successo.
Da questa brutta esperienza ho imparato che dovrei prestare maggiore attenzione a quello che combino con il blog ed i suoi codici.

come diventare influencer- tutti i segreti per fare delle proprie passioni il lavoro dei sogni- come si diventa influencer- fashionsobsessions.com- instagram- come guadagnare con instagram- zairadurso

SI PUÒ DAVVERO VIVERE CON UN BLOG? QUINDI NON SCHERZI QUANDO DICI CHE GUADAGNI QUALCOSA DA OGNI SCATTO?


Comunicare emozioni, positività, un vissuto, sensazioni e quello che si prova ogni giorno è una cosa complessa, ed ammetto che a volte mi ritrovo a lottare con me stessa per scrivere quello che davvero penso, ma poi mi siedo, rifletto e mi ricordo dei messaggi che ogni giorno intasano i miei social, di quello che sapete dirmi e di quanto amore mettete nelle piccole cose che fate per me.
Come quando mi fermate per strada per dirmi grazie, o più banalmente, ogni volta che il vostro tempo viene impiegato per rispondere a quello che penso o dico.

Perchè se mi si chiede cosa significa, dopo quattro anni di blog come si arriva a monetizzare, come riesco a fare della mia passione una costante certezza ed una possibilità di rivalsa, io non vi so rispondere bene, non sono di certo una guru in questo, e molte delle cose che faccio, arrivano a me senza aspettarmi nulla in cambio.
Quel poco che so, e lo dico candidamente, l'ho trovato sul web, studiando manuali in lingua inglese e sperimentando tanto, a volte con esisti al limite dell'auto implosione di questo portale.
Ma so certamente dirvi la mia sul mio mondo: E' un ambiente duro, arrivato alla saturazione e pieno di persone che sgomitano, scalciano, si ammazzano e lottano ogni giorno per essere qualcuno.
Un mondo spesso ingiusto, dove la meritocrazia talvolta manca e lascia il posto alla raccomandazione, e dove i numeri contano più delle persone.
Eppure è un mondo bellissimo, che se vissuto di cuore, con passione, sacrificio e dedizione, saprà sicuramente darvi quello che voi vi aspettate.

With love, Zaira

STAY TUNED WITH FASHION'S OBSESSIONS

COME SCONFIGGERE LA PIGRIZIA: MANUALE PRATICO DI UNA EX SCHIAPPA

come smettere di procrastinare le cose fashion's obsessions zaira d'urso @zairadurso @zairadurso_ fashion blog lifestyle

Come avrete intuito dagli ultimi post su questo blog, quello che mi sono ripromessa, è abbattere la pigrizia.
In qualsiasi settore e contesto della mia vita.
Ho cominciato dallo sport ed ho continuato con il resto delle mie attività, lavorative e non.
Eccovi quindi i miei tre segreti per non perdere tempo durante il giorno.

3 NOZIONI DA CONOSCERE PRIMA DI APRIRE UN BLOG

3 nozioni da conoscere prima di aprire un blog fashion's obsessions fashion blog fashion blogger italiia seo serp sem social media corretto utilizzo dei social media indicizzazione delle pagine come essere indicizzati su una pagina web motori di ricerca migliorare il proprio posizionamento web zairadurso zaira d'urso instagram web influencer


Da quando ho aperto il blog,ormai tre anni fa,moltissime ragazze mi hanno chiesto come aprirne uno.
Oggi cerco di rispondere alle vostre domande,dandovi pure qualche idea di partenza per fare della vostra passione un vero e proprio lavoro.

COME DIVENTARE BLOGGER : LE DURE LEGGI SEO

seo seo rules come migliorare il posizionamento di una pagina sul web scrivere secondo le regole della seo search engine optimization come diventare blogger cosa bisogna conoscere prima di aprire un blog come incrementare le visualizzazioni su un blog seo regole di scrittura metatags posizionamente web serp sem seo fashion's obsessions fashion blog fashion blog italiani zairadurso zaira d'urso instagram

Una delle cose più importanti da conoscere quando si apre un blog o ci si appresta per la prima volta a condividere un qualsiasi contenuto sul web è il SEO,meglio noto come Serach Engine Optimization.
Questo intricato algoritmo,serve ad identificare,analizzare e dare priorità ad alcuni contenuti sul web,a discapito ovviamente di altri.
Non sono un genio del linguaggio SEO,ho cominciato a studiarlo negli ultimi due anni di blogging e di strada ne ho sicuramente molta,ma posso darvi alcuni consigli per implementare la vostra presenza sul web.